giovedì 24 aprile 2014

Uncino, a me.




Knit, knit, knit.
Lo sentite? è il rumore dei miei ferri.
Si perché anche se latitante nell'aggiornare il blog e scomparsa dai social, continuo imperterrita a lavorare.
Dopo settimane di svogliatezza sono finalmente reduce da una serata proficua, talmente proficua che mi ha permesso di impostare un paio di lavori che vedranno la luce in estate.


Sempre parlando di maglia ho avuto la ghiotta opportunità di testate in anteprima i filati di Lanecardate (qua sul loro blog il post dedicato alle designer -urca, che emossione- che hanno provato i filati e qua il post della mia collega magliereccia Annalisa Dione) .
La faccio molto breve: le lane in questione sono belle, punto.
Stiamo parlando di filati che hanno un certo prezzo, io per prima non sempre posso permettermi di acquistare gomitoli costosi, ma vi consiglio comunque di provarle, se ne avrete l'occasione: per un accessorio come uno scialle, un collo piuttosto che una cuffia non servono troppi metri di filato e ci togliamo lo sfizio.

Passiamo ora alle novità.
Devo fare una confessione.
Essì, care amiche e amici ferristi, ho tradito.
Ma, come hanno cantato i La Crus (con un piccolo aiutino di Oscarino Wilde per il testo):

"Lo si di aver tradito,
Ma tradire poi cos'è?
Ho una frase sopra un muro,
Quando l'ho scritta non lo so,
Posso resistere a tutto,
Ma alle tentazioni no."

Insomma ho ceduto alle lusinghe dell'uncinetto, ma siccome "tradire poi cos'è? ", abbracciamoci tutte uncinettare e ferriste in nome dei gomitoli e pace nel mondo.

La preparazione mentale è stata lunga, un training durato qualche mese, eseguito in meditazione davanti ad un campioncino martoriato e all'attrezzo, ma finalmente ne ho avuto ragione.
Ed infine eccolo, il mio primo berretto all'uncinetto.




Riverenza e contemplazione in silenzio.
Amiche, alla prossima (in sottofondo rumore di ferri che lavorano).

Namastè.


6 commenti:

  1. Che delizia il cappellino bicolore con le orchidee! Hai fatto bene a divagare, lo faccio anch'io volte, per poi tornare alla maglia con più passione di prima. E grazie della citazione ;-)

    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, divagare fa bene. Poi era da tempo che volevo una vagonata di cappellini a maglia bassa in un trillione di colori, ora li avrò.

      Elimina
  2. Bello, cappellino, post citazione. ..... sento rumore di ferri fin qua! !! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Preparati, oltre al rumore devi scaldare anche i tuoi attrezzi per un test... ;)

      Elimina
  3. Ma no dai, non è un tradimento. Secondo me lavorare all'uncinetto è complementare al lavorare a maglia e in certi frangenti è moooolto più rilassante :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è un tradimento, è una cosa a tre: io, i ferri e l'uncinetto. :D

      Elimina