Fotografie, il workshop da Lulù.






Bentornate - e ben arrivate se è la prima volta che passate da queste parti, cosa che ultimamente sta accadendo spesso, pare, così sostiene google analytics.

Avevo già annunciato un post dedicato alla presentazione del ws da unfilodi.com, ed ora che Luisa stessa ha creato l'evento su facebook, faccio la mia parte e presento per bene anche qua.

Ecco il mio come, dove, quando e perchè di Fotografie.

Perchè Unfilodi?

Unfilodi è "this is where the magic happens".
Ho preso in mano i ferri -dritti- intorno a gennaio 2008, non ricordo ora con precisione.
Sono stata completamente autodidatta, tutto quello che so l'ho imparato da pubblicazioni di vario genere, dal web, e in un secondo tempo dalla mia esperienza.
Quando sono passata dalle riviste dell'edicola sotto casa (per modo di dire, visto che sotto casa mia c'è solo una cantina), alle nozioni trovate in rete, ho scoperto un mondo parallelo e fantastico, è stato come essere catapultata nel Paese delle Meraviglie.
Era un momento di grande rinnovamento per il movimento di magliste che bazzicavano online, e molti degli input che hanno hanno cambiato il movimento della maglia online italiana sono arrivati da Unfilodi: i wrap & turn, Ysolda, il Baktus, i filati non-merino-irrestringibile, i ferri circolari, il top-down.
In knit-house sono passati, passano e probabilmente passeranno, i maggiori talenti italiani e non solo, nel campo dell'insegnamento e del design, ed io sono molto onorata di calpestare il suolo che hanno calpestato anche loro.
Ai tempi sembrava che fosse arrivata una nuova maglia, più semplice, alla portata di tutte, invece la maglia è sempre la stessa, e nel momento del "top-down come panacea di tutti i mali", Luisa è tornata a proporre corsi come questo(che vi giuro farei anche io se non fossi così lontana).
Lo sapete perché? Perché la maglia è una sola, ed è fatta di top-down, bottom up, cuciture, avvii provvisori, tubolari, tutti aspetti legati alla buona riuscita finale, inseriti in un continuo che va dall'avvio al "finito", inteso non solo nel senso di terminato, ma di "rifinito a dovere".
E Luisa l'ha capito, ecco perché unfilodi, perchè è il "salotto bohemien" della maglia italiana.


Perché ora?

Imparare a lavorare a maglia è un percorso, si comincia ad affrontare il semplice per passare a fasi più complesse.
Analogamente lo stesso concetto si può trasferire nel proprio portfolio da designer o nel cv insegnante, c'è un punto di partenza e uno di arrivo.
Il punto di arrivo si trasforma idealmente in nuovo punto di partenza e pian piano si progredisce, così va, o dovrebbe andare, il mondo, credo.
Ho cominciato con il corso di maglia nella stanzetta del municipo il martedì sera, unico giorno concesso per il questioni di riscaldamento(possibilità per cui non finirò mai di ringraziare il Comune di Piatto), ora mi sento pronta per accogliere altre sfide, ed eccomi qua, in procinto di partire per Carate Brianza.
Anche se personalmente considero un ws da Luisa un piccolo traguardo, come dicevo non c'è mai un arrivo vero e proprio, ma nuove partenze, anche se lo sappiamo tutte che non conta la meta, ma il viaggio.

Perché partecipare?

Perché se vi piace quello che disegno, avrete buone possibilità che vi piaccia anche quello che sto preparando per il 29.
Nel mio portfolio potete vedere scialli, berretti, guantini, colli, ma stavolta sto preparando un capo da indossare, e nel crearlo sto infondendo lo stesso impegno e la stessa curiosità che ho usato per gli accessori che ho pubblicato nel passato.
Parole d'ordine saranno: semplicità stilistica e cura de dettaglio.
Vi ho incuriosito?
Allora vi aspetto da Lulù.
Prevendite qua.

Ancora #nonsoloknitter e di altri eventi




© elena bonelli

Buongiorno amanti dello Sferruzzo Selvaggio, non so se vi ricordate il tag #nonsoloknitter (info qua e qua), in ogni caso volevo segnalarvi un altro paio di post a tema, quello di Elisabetta di AbcHobby.it e quello di Elena Bonelli pubblicato nel suo blog Elena bijioux (l'adorabile bimba della foto è lei!)

Siccome noi non ci vogliamo far mancare nulla, poteva mancare chi mi schifa il tag? Ennò!
Vi segnalo il post di Alice Twain, ai secoli Silvia Costa, autrice del libro "Ai ferri corti" e prossima insegnante universitaria, che interviene sull'argomento e dice la sua: Alice cara, io te amo lo stesso anche se m'hai bocciato il tag.

Torniamo a noi: sul sito di Unfilodi.com è ora possibile acquistare i ticket per il mio ws, andate qua e prenotatevi senza remora alcuna, sarà -per me sicuramente e spero anche per voi- bellissimo.

Per il resto è una settimana un po' poverella per il blog, ma sto lavorando ad un paio di post\articoli moooolto interessanti, che vi piaceranno senza dubbio ( #ottimismosaledellavita mode on).
Sono aspetti collaterali che riguardano il lavoro a maglia e che volevo analizzare da tempo in modo approfondito, e viste le persone che ho coinvolto, sono sicura della buona riuscita.

Ancora corsi: per chi abitasse in zona biellese, vi ricordo il corso di maglia base al FabLabBiella.
Abbiamo già raggiungo il numero minimo di adesioni per partire, ma ci sono ancora posti disponibili, per le iscrizioni online direttamente dalla pagina del corso oppure potete recarvi fisicamente alla sede in via Corradino Sella, 10 a Biella, che visitarlo di persona è sempre un bel vedere.

Update modelli in vendita: su ravelry.com sono disponibili per l'acquisto "Petali di Tulipano", "La Primavera Indosso" e "Io e l'Inverno", oltre a tutti gli altri modelli (qua una panoramica), mentre per chi non mastica l'inglese su Crowdknitting Store sono disponibili lo scialle "Orchidea", e di nuovo "La Primavera indosso e "Petali di Tulipano".
Vi ricordo anche che su facebook io e le altre designer del Collettivo, abbiamo aperto un gruppo di supporto per chi realizza i nostri modelli, in questo periodo è in corso il Kal a tema "La Primavera Indosso".

P.S. mentre ci siete lo mettete un like alla nostra pagina Facebook che vogliamo arrivare presto ai 1000?






Novità!




Da qualche parte avevo già preannunciato che mi erano caduti dal cielo un paio di impegni un po' inaspettati.
Uno dei due più inaspettato dell'altro, entrambi impegni impegnativi.
A questo si è aggiunto un progetto di cui vi avevo già parlato qui.


Insomma, ricapitolando:
29 novembre 2014 a Carate Brianza da Unfilodi, tutte le info direttamente sul sito, a breve ci si potrà iscrivere e prometto di scrivere un post dedicato.


Per quanto riguarda il corso al FablabBiella info qua, il costo del corso è in promozione a 45,00 euro, (nella pagina troverete indicato 38,50 ma solo perchè non c'è la possibilità di inserirlo compreso di Iva).
Oggetto del corso: avvio, diritto, rovescio, chiusura, aumenti e diminuzioni, il tutto sferruzzando la cuffia in foto, con il filato dello sponsor, tale Zegna Baruffa.
Pensato per principianti assolute ma anche per chi volesse accostarsi alla lavorazione continentale.



Per il terzo impegno impegnativo vi rimando a inizio dicembre, vi anticipo solo che sarà molto blu, si indossa e ha delle maniche.



Tema: Io e L'inverno




Compito in classe di Italiano

Tema

Io e l'Inverno