Improvvisa voglia...




...di stranded.
Non è che una il primo giorno di primavera si sveglia così e zac, le vien voglia di maglioni e cuffie, è che ho visto questa foto e mi è piaciuta da morire. Sarà l'abbinamento dei colori, sarà che la modella è giovane, bella e sprizza gioia da tutti i pori piallati da photoshop, ma a me sta foto rubata dal profilo Instagram di Mango che a sua volta l'ha rubata da un editoriale di Donna Moderna piace e la trovo ispirante.

Fonte: profilo instagram di Mango


Ovviamente noi siamo knitter di un certo livello, e mai, ripeto m-a-i ci sogneremmo di acquistare un maglioncino in acrilico di Mango, per cui se siete golose e questa foto vi ha fatto venire l'acquolina in bocca, spulciatevi i pattern di Kate Davies.

Paper Doll di Kate Davies, disponibile su www.ravelry.com

Sappiate che Paper Doll è stato uno dei primi modelli di Ravelry dove io, novella knitter ho sbavato lungamente.
Se non amate le bamboline molte utenti di Ravelry hanno personalizzato lo sprone con altri animali, tipo i Totori (umh... un Totoro, singolare, più Totoro= Totori, plurale), o gattini (che non passano mai di moda), fiori, draghi, tartarughe, fenici, cose di oroscopi, fiocchetti e... cabine telefoniche? Insomma, tutto.
Sappiate anche che le spiegazioni di Kate sono quanto di più preciso e curato io abbia trovato fino ad ora in fatto di modelli, sono la felice proprietaria di Colours of Shetland e mai soldi furono spesi meglio.

Niente foto di lavori mie per oggi, le giornate si allungano e quindi "faccio cose vedo gente"(=lavoro), talmente tanto da non aver tempo per fotografare nulla, anche se so che molte di voi sono curiose e vorrebbero sapere dove ho preso i segnapunti della scorsa settimana.
Non temete, vi svelerò la loro origine appena potrò ritrarli degnamente insieme ad altre inutilità da knitter di mio possesso, intanto voi sbavate sui lavori di Kate e ditemi quali sono i vostri stranded-pattern preferiti.



Leave a Comment

  1. Adoro questi pullover! Attenzione, quelle non sono normali cabine telefoniche! Sono Tardis, la cabina-astronave di Doctor who!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aaaaaah... Meraviglia... Grazie dell'appunto (segnare in agenda: approfondire l'identita del fantomatico Dottor Who!). :)

      Elimina
  2. tentatrice istigatrice!!!! sono bellissimi i suoi lavori!!!!

    RispondiElimina
  3. I lavori di questa designer sono molto belli, anche quelli che non hanno lavorazioni jaquard!

    RispondiElimina
  4. I lavori di Kate Davies sono molto belli, anche quelli che non hanno lavorazioni stranded. Purtroppo quest'ultima è una tecnica che non ho ancora avvicinato, ma devo assolutamente mettermici, ad impararla, tanto più che mi piace da impazzire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido, sono tutti così curati, piccole opere d'arte. E le spiegazioni chiarissime.

      Elimina
  5. Anche per me, all'inizio della scoperta di Ravelry, questa maglia era stata un mito, quasi un miraggio. bellissima, da fare con un bel girotondo di orsi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già me la vedo, la tua sarà una Paper Bear!

      Elimina
  6. Ammiro moltissimo i lavori di Kate Davis, i suoi ultimi guanti senza-dita mi fanno venire voglia di provare sto' stranded. ECCLEFECHAN mittens.

    RispondiElimina
  7. Uhm...potrei pensare alla mia personale versione con i trulli :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se quella di Annalisa era la Paper Bear, la tua sarà una Trulli's Paper! :D

      Elimina